Consigli per inviare soldi in Arabia Saudita: come trovare la proposta più conveniente



La finalità di questa sezione è essere di aiuto a chi deve inviare soldi in Arabia Saudita e sta valutando quali sono le opzioni più economiche.
Per inviare denaro in Arabia Saudita si può avvalersi del tradizionale circuito degli istituti bancari, avvalersi delle Poste Italiane che si appoggiano a MoneyGram, oppure avvalersi degli operatori che si occupano solo di trasferimento di fondi all'estero.

Trovare una maniera conveniente per inviare soldi all'estero è diventato sempre più importante per i cittadini stranieri che abitano nel nostro paese. Molti di essi per l'appunto hanno parte della famiglia che abita in madrepatria e saltuariamente trasferiscono fondi nel paese d'origine per contribuire al sostentamento dei parenti o per mettersi da parte dei risparmi per poi ritrovarsi in buone condizioni economiche al momento di andare in pensione. A volte addirittura i genitori sono venuti a vivere in Italia lasciando nella città di origine i figli, presso i nonni o con dei parenti, e in questa situazione inviare soldi all'estero è fondamentale per il loro mantenimento.

Le agenzie "Money Transfer" sono spesso le preferite dalla maggioranza dei lavoratori immigrati residenti nel nostro paese. Anche se le commissioni per l'invio del denaro sono a volte più alte rispetto alle banche, utilizzare il circuito degli agenti di cambio e trasferimento di denaro offre il vantaggio che i soldi arrivano a destinazione abbastanza rapidamente, in genere entro le 24/48 ore; che il destinatario non deve per forza possedere un conto in banca ma può anche ritirare il denaro in contanti presso uno qualsiasi degli sportelli convenzionati presentando un documento e il codice univoco che identifica la transazione; che l'ammontare della somma inviata in valuta locale è predeterminata e fissa, dichiarata già all'origine, evitando così la spiacevole eventualità di commissioni extra applicate al momento della riscossione; infine, per invii di soldi al di sotto dei 2000 euro non c'è bisogno di presentare documenti attestanti la provenienza dei soldi, quali una busta paga o una ricevuta di prelievo bancario, e quindi anche chi non ha un lavoro con regolare assunzione può inviare soldi all'estero tramite questa modalità.

Un'alternativa da valutare per inviare soldi all'estero è quella di rivolgersi a uno dei molti uffici postali presenti in modo capillare sul territorio italiano, che per questo servizio si avvalgono di MoneyGram.

Il nostro suggerimento è di chiedere tasso di cambio e ammontare delle commissioni applicate dai vari operatori tramite i quali è possibile inviare denaro in Arabia Saudita e confrontarli per stabilire qual'è la proposta più conveniente. Un altro elemento rilevante da tenere in considerazione è il lasso di tempo richiesto per il trasferimento della valuta: se ci si rivolge a uno sportello bancario a volte sono richieste addirittura parecchie settimane prima che l'ammontare inviato sia incassabile e in genere è necessario che il destinatario sia titolare di un conto bancario, tramite le agenzie di trasferimento denaro invece i soldi arrivano nel giro di 1-2 giorni e spesso non è obbligatorio che il destinatario sia titolare di un conto bancario.